Sabato 26 | 18:30
Sofia Neri

prenota

genere: classica, contemporanea

Autori: F. Mendelssohn, S. Neri, B. Olivero, R. Schönthal

PROGRAMMA

Betty Olivero
Sofim- 10 minuti

Ruth Schonthal
Sonata quasi un’improvvisazione - 11 minuti

Sofia Neri
Pre-echoes - 5 minuti                                                                                          

Fanny Mendelssohn - 16 minuti

_______________________________________________________________

I posti prenotati sono da intendersi come “posto non numerato”. Il pubblico sarà invitato a sedersi a terra, o sul prato, ove possibile, prendendo posto dove indicato dalle bandierine o bollini segnaletici e seguendo le indicazioni dello staff e dei volontari di Piano City Milano.
_______________________________________________________________

Sofia Neri
Sofia Neri, nasce a Varese nel 1990 e intraprende i primi studi musicali presso il Conservatorio della Svizzera Italiana con sede a Lugano, iscrivendosi contemporaneamente alla classe di pianoforte della maestra argentina Nora Doallo, allieva del grande Vincenzo Scaramuzza, e a quella di violino della M. Anna Modesti. Qui prosegue poi i suoi studi entrando nella sezione preprofessionale sotto la guida pianistica di Mauro Harsch. Continua gli studi pianistici presso il conservatorio Benedetto Marcello di Venezia nella classe di Luca Romagnoli e di Muriel Chemin, e si iscrive all'Università di Ca Foscari di Venezia, nel corso di filosofia. Si diploma in pianoforte presso il Conservatorio Cesare Pollini di Padova sotto la guida di Alessandra Ammara. Nel corso degli anni interpreta sia il repertorio classico che quello moderno, esibendosi presso: - manifestazioni sul lago di Lugano; - Castello di Masnago – Varese; - Accademia Filarmonica di Bologna; - - antica Badia della Valganna. Si esibisce come pianista e danzatrice in “Correnti”, composizione di Giovanni Dinello per disklavier, performer, sistema interattivo e live electronics. Venezia, 2019, stagione 2018-19 Ex Novo Ensemble, Conservatorio Benedetto Marcello. Inizia il percorso di compositrice: interpreta infatti la sua suite per piano solo “Sadalmelik” nel festival Microcosmi 2019. Parallelamente porta avanti il suo interesse e amore per la danza sotto la guida di Silvana Bazzi, presso lo Studio di Educazione al Movimento di Varese. Ha infatti modo di esibirsi al Conservatorio della Svizzera Italiana non solo come pianista solista ma di lavorare anche come danzatrice e performer in "Rêverie", studio coreografico per danzatrice sola e pianoforte, di Silvana Bazzi e Mauro Harsch. Inoltre già da qualche anno si dedica anche all’insegnamento del pianoforte, è stata docente anche di un campus estivo di musica e danza “DanzArte” nell’antica Badia della Valganna (Varese). L’amore per la filosofia e per il pensiero critico la portano spesso ad interessarsi ai temi attuali tenendo conto delle grandi correnti di pensiero che hanno attraversato il 900’, per quanto riguarda la musica e la cultura trova di vitale importanza ad esempio il pensiero di Bloch e dell’utopia della speranza. E’ autrice di una tesi sulla musica ebraica che è stata selezionata dal Premio Marina Cumani Quasimodo per essere pubblicata.

Condividi:

Padiglione Chiaravalle

Via San Bernardo 17

Attenzione! L'ingresso al concerto è subordinato al rispetto delle normative per l'emergenza sanitaria in atto: l’utilizzo di DPI (mascherine) conformi alla normativa, il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e l'uso di igenizzante per le mani.

Let's keep in touch

for any further information drop us a lineinfo@pianocitymilano.it

Subscribe our newsletter

If you would like to keep informed
of all our activities, subscribe our newsletter: