Domenica 27 | 10:00
Silas Bassa

prenota

genere: classica, contemporanea, musiche originali

Autori: F. Chopin, M. Nyman, S. Bassa, P. Glass, A. Piazzolla

PROGRAMMA

Silas Bassa
Wonder

Philip Glass
Etude no.9

Fréderic Chopin
Nocturne op.55 no.1

Silas Bassa
Going with the flow
Santa Fe
Le chat et le poisson rouge

Astor Piazzolla
Chau Paris

Silas Bassa
Katia the runaway
Amor de madre
Letter to mysel
f

Michael Nyman
A neat slice of tango

Silas Bassa
Rosa Bonheur

_______________________________________________________________

I posti prenotati sono da intendersi come “posto non numerato”. Il pubblico sarà invitato a sedersi a terra, o sul prato, ove possibile, prendendo posto dove indicato dalle bandierine o bollini segnaletici e seguendo le indicazioni dello staff e dei volontari di Piano City Milano.
_______________________________________________________________

Silas Bassa
Nato in Argentina e installato a Parigi da 10 anni, Silas e spesso invitato a tenere concerti in America del sud e del nord, in Cina e in Europa, Silas BASSA sviluppa un percorso innovativo come pianista compositore-interprete di musica classica e contemporanea, in grado di creare anche concerti-spettacolo originali a tema. La contaminazione culturale del suo repertorio lo porta a collaborare con cantanti, attori, registi, ballerini e artisti plastici, rispondendo alla necessità costante di costruire un dialogo tra le arti. Dopo i suoi primi registri "Oscillations" (2015) e "Dualità" (2017), due opere che si sono fatte notare per la finezza dell’interpretazione e la qualità dei brani scelti (Satie, Glass, Duckworth, Gorecki, Berio...), Silas Bassa ci sorprende con "SILAS" (Klarthe Records), il suo album più personale. Compositore e interprete di tutti e dieci i pezzi nei quali l'artista disvela un universo particolare, fatto al tempo stesso dell’attualità più stringente e assolutamente fuori dal tempo, meditativo e focoso, della sensualità come della rabbia, passando per il dialogo interiore, la danza, il dramma e la fantasia, Silas Bassa lascia divampare tutte le sue emozioni e riesce ad aprire gli spazi della poesia. In perfetta risonanza con il suo ideale di artista libero e in movimento, la sua esplorazione prende talvolta le sembianze di una fuga in avanti, e a volte quelle di un saluto ai suoi maestri.

Condividi:

Triennale Milano, giardino

Viale Emilio Alemagna 6

Attenzione! L'ingresso al concerto è subordinato al rispetto delle normative per l'emergenza sanitaria in atto: l’utilizzo di DPI (mascherine) conformi alla normativa, il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e l'uso di igenizzante per le mani.

Let's keep in touch

for any further information drop us a lineinfo@pianocitymilano.it

Subscribe our newsletter

If you would like to keep informed
of all our activities, subscribe our newsletter: